Pratica di coaching e leadership, intervista al direttore didattico Savarese

27 novembre 2018
  • Factory
  • Commenti disabilitati su Pratica di coaching e leadership, intervista al direttore didattico Savarese

Il percorso di pratica di coaching e leadership avviato da AblaCoaching è quasi giunto al termine e cogliamo l’occasione, data la presenza qui al coworking di Salvatore Savarese, per chiedere un primo bilancio dell’attività.  Salvatore Savarese è il direttore didattico di AblaCoaching, esperto di Coaching e formazione aziendale con esperienza ultradecennale.

1. Buonasera Salvatore, come nasce l’idea di un percorso di pratica di coaching e leadership a Pisa?

Intanto, vi ringrazio per l’ospitalità e per avermi dato la possibilità di utilizzare gli spazi del coworking per la Scuola. Il percorso nasce in risposta ad una esigenza chiara: oggi, nell’attuale contesto del mondo del lavoro sono sempre più necessarie e richieste competenze comportamentali e soft skills per affrontare, a qualsiasi livello e in qualsiasi ambito, le sfide lavorative e i cambiamenti che vengono richiesti. Ad esempio, ho avuto modo di verificare che, nelle tante aziende con le quali ho lavorato, sempre più sono decisive e determinanti competenze relazionali come l’empatia e la resilienza per gestire i cambiamenti e portare avanti le sfide della competizione di mercato globale. Ho scelto Pisa per il gran numero di aziende e di startup e per la comodità del coworking Nest2Hub.

2. A cosa serve, nello specifico un corso di coaching e leadership?

Come dicevo, ci sono competenze manageriali che fanno la differenza e che aggiunte a competenze tecniche importanti, possono davvero cambiare il modo di relazionarsi, comunicare e gestire le persone. Quando mi riferisco a coaching e leadership intendo che oggi tutti dovrebbero avere queste competenze per aumentare la produttività del lavoro. Queste competenze non sono più appannaggio di manager o aziende strutturate, ma sono necessarie all’operaio per lavorare in team, all’impiegato per rispondere alle telefonate dei clienti, all’imprenditore per stringere relazioni professionali più proficue, alla startup per costruire un team coeso e affiatato.

3. Qual’è il bilancio di questo percorso di pratica?

Il bilancio è estremamente positivo. Io preferisco lavorare sempre con un numero limitato di persone in aula, non più di 10. Ritengo che se davvero si vuole trasmettere e rendere chiari concetti, strumenti, metodi tipici del coaching e dei modelli comportamentali di leadership è necessario avere un approccio che sia pratico, diretto e coinvolgente. E’ importante, a mio parere, accompagnare le persone, passo passo, verso la necessaria scoperta, consapevolezza e apprendimento di tutti gli strumenti necessari. Gli allievi di questo percorso di pratica, alla fine, sosterranno un esame teorico e pratico per verificare il livello di apprendimento.

4. Che cos’è la Scuola di Coaching Abla Coaching?

Abla Coaching è una scuola che si basa sul Coaching Ontologico Trasformazionale e sul metodo Care. Una delle caratteristiche peculiari del metodo è quella di considerare il rapporto di coaching una vera “alleanza” dove il coach lavora, insieme al coachee, a 360 gradi su ogni aspetto della sua vita. Infatti, io credo che un cambiamento vero e duraturo sia possibile se e solo se le persone hanno davvero chiara qual è la loro direzione, il loro tema di vita, la loro identità. Quale che sia il problema che portano o l’obiettivo che desiderano raggiungere è imprescindibile un lavoro in profondità su convinzioni, emozioni e valori fondanti della persona. Per conlcudere, un cambiamento, vero e duraturo, ha effetto sulla persona in tutti gli ambiti della sua vita.

5. Quali sono le prossime iniziative della scuola?

A febbraio 2019 partirà il percorso di Executive Coaching, diviso in due livelli: base e avanzato. E’ un percorso per chi vuole diventare coach e per chi, manager, imprenditore o consulente desideri acquisire competenze avanzate di leadership, comunicazione e coaching. Troverete informazioni sul mio blog personale http://www.salvatoresavarese.it 

Scroll to top